Il pianto – primi giorni a casa

Il pianto del bambino. Ecco, io pensavo che prima o poi avrei imparato a distinguere il tipo di pianto (non so più quante vole mi hanno detto “Tranquilla, poi impari a capire perché piange”). Ora che Balù ha 8 mesi è un po’ più facile, ma nei primi giorni ho affinato la tecnica che mi capita di usare ancora adesso, pur se adeguata ai nuovi bisogno di Balù. La tecnica dell’esclusione. Banale, ma utilissima. Per me è stato automatico usarla fin dal primo giorno a casa con il pupo, che tanto (stava benissimo) poteva piangere solo per una manciata di ragioni, e cioè: a) ha fame; b) ha sonno (ma se è molto piccolo si addormenta ovunque!); c) è spaventato perché fino a 48/72 ore prima stava in un ambiente completamente diverso; d) è sporco.

E allora, quando cominciava a piangere, io calcolavo: a) “Ha mangiato da 45 minuti… No, non può avere già fame!” (E lo pensavo pur facendo allattamento a richiesta. Secondo me ci sono dei limiti, se no il piccolo vive con la tetta in bocca. O forse è che non sono una purista dell’allattamento a richiesta perché sono una mamma egoista?); b) “Non ha sonno, se no si sarebbe addormentato da solo sulla sdraietta” (i tempi del “sono stanco ma non riesco a dormire” arrivano dopo qualche mese); c) “Mmm… se piange perché si sente perso vuole sicuramente la tetta, ma ha poppato da 45 minuti… meglio controllare d), che il pannolino non so bene ogni quanto cambiarglielo perché ho partorito solo lui e non anche il libretto d’istruzioni, e – cacca a parte – non capisco quando lo sporca…” (anche perché i pannolini sono così ultrassorbenti che capite che sono sporchi solo perché pesano un po’ di più). Quindi gli cambiavo il pannolino e poi… e poi, se lui continuava a piangere, lo attaccavo al seno e via, così risolvevo in un colpo solo anche a) e c), lui smetteva di piangere e poi b), si addormentava esattamente lì dov’era, con il capezzolo in bocca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...