Liebster Award

Questa settimana ho capito che essere mamma di un 10mesenne, lavorare a tempo pieno (che poi per me vuol dire lavorare dall’alba fino a ora di pranzo, un po’ nel pomeriggio e tanto dopo cena), seguire un corso di aggiornamento e vivere il resto della mia vita (con un marito, un cane e una casa in una città senza nonni) può essere devastante. Ma finalmente riesco a ritagliarmi un po’ di tempo per scrivere questo post molto speciale.

Ecco come iniziava il post che stavo scrivendo dopo aver scoperto non solo l’esistenza del Liebster Award, ma che una blogger che mi piace un sacco l’aveva assegnato proprio a me. Nel frattempo però, per cause di forza maggiore, sono stata un po’ assente dal blog e così questo post è rimasto in bozza. Pochi giorni fa anche Mamma Sfigata mi ha nominato per il premio, quindi credo proprio sia ora di… be’, andiamo con ordine.

liebster-awardQualche tempo fa (ehm… sono passati quasi due mesi!) Cose Da Mamma mi ha nominata per il Liebster Award, un premio dedicato ai nuovi blog che ha lo scopo di far conoscere i più interessanti a un pubblico più vasto. Mi ha fatto molto piacere e ringrazio di cuore Cose Da Mamma. E ringrazio anche Mamma Sfigata (colei che invoca il – sacrosanto! – diritto al lamento materno) perché mi ha a sua volta nominata per il premio pochi giorni fa.  Ma, come dicevo, andiamo con ordine. Vi racconto rapidamente come funziona il Liebster Award:

  1. una volta ricevuta la nomina, bisogna ringraziare chi ci ha candidato e linkare il suo blog (fatto!)
  2. quindi rispondere alle domande poste da chi ci ha nominato (le trovate qui sotto, sia quelle di Cose Da Mamma sia quelle di Mamma Sfigata)
  3. nominare altri 10 blog con meno di 200 followers (ancora più sotto)
  4. porre ai propri candidati 10 domande (sempre più in basso)
  5. andare sul loro blog/profilo Fb/Twitter/quello-che-volete e comunicare la candidatura.

Ed ecco le domande scelte da Cose Da Mamma e le mie risposte:

1) Come si intitolerebbe un tuo ipotetico romanzo? Uh, questa è difficile. Non so cosa scriverei in un mio ipotetico romanzo e quindi non riesco nemmeno a immaginare un titolo. Insomma, non ho un libro nel cassetto, solo tantissimi sul comodino (e nell’eReader)!
2) Se potessi riportare in vita un personaggio storico/artista chi sarebbe? Caravaggio.
3) Come si chiama/chiamava tua nonna materna? Giuseppina.
4) Scegli un superpotere che puoi attivare a comando: invisibilità, telepatia, teletrasporto. Teletrasporto, senza dubbio! Ho sempre il passo della ritardataria pentita, anche ora che spingo un passeggino con mio figlio dentro, e sono sempre di corsa. Sarebbe tutto molto più facile con il teletrasporto.
5) Il primo film legato alla tua infanzia che ti viene in mente. I Goonies. Penso di averlo visto una cinquantina di volte insieme ai miei fratelli.
6) Un cibo che prima non ti piaceva e adesso invece ti piace. Il sushi. Prima di arrivare a Milano, il pesce crudo mi faceva senso. Poi Daddy B mi ha convertita.
7) Se potessi spendere 3000€ in un solo negozio e in un solo giorno, dove (e se vuoi dicci anche come) li spenderesti? In questo momento penso andrei da Cargo. Però è perché stiamo sistemando un po’ di cose in casa, quindi è una risposta “contingente”. In generale, più che in un negozio li spenderei in viaggi.
8) Se fossi costretto a mangiare tutti i giorni per un mese un solo cibo, cosa mangeresti? Pizza! Non me ne stanco mai ed è la cosa che mi manca di più quando non sono in Italia.
9) Se avessi la possibilità di cambiare il tuo nome con un altro (e tutti quelli che conosci automaticamente ti riconoscerebbero con il nuovo nome come se fosse stato da sempre il tuo), lo faresti? Se sì con quale nome ti ribattezzeresti? Non credo che lo farei. Quando ero più piccola il mio nome non mi piaceva, ma adesso non posso immaginarne un altro, sarebbe come cambiare una parte di me. Forse hanno ragione quelli che dicono che uno il proprio nome “lo riempie”.
10) Racconta una figuraccia che hai fatto. Una sola? No perché ultimamente ne colleziono a iosa! Be’, la peggiore comunque è stata quando ho chiesto a una persona che non vedevo da un po’ quali erano i “loro” programmi per le vacanze e mi sono sentita rispondere: “Perché usi il plurale?” Lei e il fidanzato non vivevano più insieme da quasi 6 mesi e nessuno me l’aveva detto!

Ed ecco le domande scelte da Mamma Sfigata e le mie risposte:
1) Quali sono i momenti in cui ti senti una mamma fantastica?
Quando mio figlio mi afferra la mano perché vuole provare a camminare ma da solo ancora non si sente sicuro.
2) E quali in cui ti senti un po’ sfigata?
Quando corro come una pazza per arrivare puntuale a prenderlo al nido e mi maledico per non essere uscita dal lavoro 10 minuti prima.
3) Rito della buona notte…
Lavarsi le mani e i denti, storia della buona notte, “deposizione” nel lettino, bacio e coperte rimboccate.
4) Il tempo migliore per te è quando…
Quando sono in viaggio. A volte quando sono in viaggio da sola, sempre quando con me c’è Daddy B. E ora anche con Balù (e Mucchino, il nostro cane).
5) Perché hai deciso di raccontarti in un blog?
Perché durante la gravidanza mi sono resa conto che a volte in rete trovi un sacco di cose inutili, ma altre storie che è bello leggere e persone con cui è bello confrontarsi. Magari anche quello che succede a me è utile a qualche mamma!
6) Il libro a cui sei più affezionata?
La famosa invasione degli orsi in Sicilia di Buzzati. L’ho letto da bambina, poi quando ho incontrato Daddy B ho scoperto che lui lo amava molto e negli anni me lo ha letto ad alta voce almeno due volte, cambiando i nomi dei personaggi con i soprannomi che abbiamo dato a Mucchino (che non si chiama così davvero) e altri animali del quartiere – sì, siamo pazzi. La sua è una vecchissima edizione che io trovo meravigliosa. Non vedo l’ora di leggerla a Balù.
7) Il cibo a cui non potresti mai rinunciare?
La pizza.
8) Ci regali un’idea meravigliosa per trascorrere del tempo con i bambini?
Be’, Balù è in età da travasi (1 anno): vecchio lenzuolo per terra, contenitori di varie forme e capacità e poi riso soffiato o legumi secchi o pasta. Passiamo il tempo a riempire e rovesciare i contenitori, lanciare pasta/riso/legumi in giro, affondarci le mani… Fino a poco tempo fa però il cestino dei tesori era imbattibile – solo che è più un modo per far trascorrere il tempo al bambino che non per trascorrere del tempo con lui.
9) E un pensiero per il tuo compagno?
Una sorpresa, di qualsiasi tipo: quando c’è tempo, organizzare un weekend via senza dirgli niente, quando il tempo non c’è, anche un aperitivo al volo o un pranzo fuori da soli deciso all’ultimo. Ma anche solo un dolcetto per il dopo cena… l’importante è l’effetto sorpresa.
10) Domanda libera: scegli una cosa che vuoi dirci di te.
Che sono sempre terribilmente inquieta, ma che ho imparato a incanalare l’inquietudine in modo costruttivo. Che sono terribilmente ottimista. E che non pensavo che essere mamma fosse così faticoso e stancante, ma nemmeno che riempisse di una felicità così piena. Oh, ho esagerato, invece di una ne ho dette tre!

Ed ecco la mia lista di blog:

AtlantideKids

Mostracci

Ce senti mamma

A misura di bimbo

Tiasmo

Il mondo dei bimbi

Maternity Leave

Me due punto zero

Mamma Spettacolare

Mammaholic

E le mie domande per le blogger:

1) Mare, montagna o città?

2) L’ultima volta che hai fatto qualcosa per la prima volta.

3) Felicità per te è…

4) Per un giorno puoi fare assolutamente tutto quello che vuoi, senza impegni di nessun tipo. Che cosa fai?

5) Quanti caffè bevi in un giorno?

6) Quale vorresti fosse la meta del tuo prossimo viaggio?

7) Qual è l’ultimo libro che hai letto?

8) Hai un profilo su Twitter?

9) Cosa non dimentichi mai di mettere in valigia?

10) Qual è il colore più presente nel tuo armadio?

Ecco blogger, ora tocca a voi! 😉

Annunci

8 thoughts on “Liebster Award

  1. Grazie di cuore per avermi pensata! Bello questo post, pieno di cose che condivido. Essere mamma è il mestiere più bello del mondo, anche se spesso fa sentire stanchi! Baci e buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...