La cosa davvero importante

Ieri prima di cena mi sono fermata a giocare fuori con Balù, seduti nel bel mezzo del vialetto di ghiaia che c’è davanti alla casa della bisnonna qui sul lago Maggiore, dove stiamo trascorrendo qualche giorno. Stava scendendo la sera e ci arrivavano i suoni ovattati delle cucine dei vicini. L’aria era ancora tiepida e tiepidi erano anche i sassolini che Balù, concentratissimo, spostava dalla paletta al secchiello.

Ho iniziato ad aiutarlo, afferrando manciate di sassolini e rovesciandole nel secchio. Siamo andati avanti così per un po’, sorridendoci, aiutandoci a vicenda e guardandoci soddisfatti. Poi Balù ha rovesciato il secchiello e abbiamo ricominciato.

Mi sono resa conto che avevo dimenticato quanto è piacevole sentire i sassolini tra le dita, il loro rumore quando cadono.

Mi sono concentrata anch’io sul nostro lavoro. Sul quel riempire per svuotare per il gusto di farlo. Ho detto a Balù che mi stavo divertendo con lui e mentre lui rideva del suo sorriso ancora molto sdentato mi è venuto un dubbio: non è che la cosa davvero importante è stare seduti in un vialetto di ghiaia a farsi scorrere i sassolini tra le dita, rastrellare gli spazi vuoti e rovesciare secchielli pieni di ghiaietta? E com’è possibile saperlo e poi dimenticarsene?

Annunci

6 thoughts on “La cosa davvero importante

  1. È verissimo. Hai fatto bene a passare del tempo così,di qualità, con Balù. Noi adulti siamo così presi dalle nostre responsabilità che ci dimentichiamo quanto è stato bello essere bambini, e quanto è bello RITORNARE bambini. Anche per questo dobbiamo ringraziare i nostri figli, perché guardare il mondo attraverso i loro occhi ci può far ricordare di quanto sia bello e semplice il mondo, anche dentro ad un secchiello pieno di sassolini. I nostri figli non hanno bisogno di tanti giochi e alla moda, hanno bisogno dei loro genitori che gli donano il bene più prezioso: il loro tempo. Ciao, buon proseguimento.

    1. Grazie Mom Francesca. Questa estate, la prima con Balù “grande” (la scorsa era davvero piccolissimo!) è davvero incredibile: lui cresce in frettissima, e io imparo un sacco di cose!

  2. Che carino questo post: ho immaginato perfettamente la scena e ovviamente non ho potuto pensare anche a mio figlio quando fa gesti simili. Sembrano davvero così concentrati e piccoli gesti risultano la cosa più importante da fare in quel momento. Anche io ora sono in viaggio con mio figlio “più grande” ed è davvero incredibile: praticamente è completamente un altro viaggio rispetto ad esempio a natale quando aveva 7 mesi e neanche camminava! 😃

  3. Vero! Noi abbiamo passato 10 giorni in montagna nello stesso posto sia l’anno scorso sia quest’anno: non c’è paragone, sono state due estati completamente diverse. L’anno scorso ero distrutta dall’allattamento, quest’anno ci siamo divertiti tutti! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...