Tanto va la gatta al lardo… Premio curiosità 2014

Quante cose che mi sono persa in questo mese di scarsa vita del blog. Troppe.

Ma a quanto pare qualcuno mi ha pensata. E non lo dico perché mi sono fischiate le orecchie, ma perché ho ricevuto ben tre nomination per il Premio curiosità 2014. Che fortunella, vero? Eh già, perché questo è un premio molto, molto speciale.

Per quel che mi riguarda, è partito tutto da Ellisteller (no cara, non è una minaccia, è solo una constatazione!). Ma a me il premio l’hanno assegnato Mom Francesca, Lucrezina di Peekaboo Travel Baby ed Emy e Lav di Amiche Mamme: vi ringrazio tutte sentitamente, eh! 😉

Il “premio” consiste nel rispondere a 5 domande assolutamente folli scelte tra quelle che ci sono qui (ora, anche se qualcuno ha proposto che io risponda a 15 domande avendo ricevuto 3 nomination, facciamo che rispondo a 5 e basta, che se no poi finite con il conoscermi troppo bene… e poi ad alcune domande non potrei mai rispondere: quando mettono i denti da latte i bambini? E meno male che tra le domande non c’è “quando li perdono”!).

Poi bisogna pubblicare un bannerino di dubbio gusto, questo. (Scusa, gatto, e scusa anche a chiunque l’abbia scelto).

premio curiosità

E quindi passare la patata bollente lo scettro a 5 altre fortunate blogger.

Con ordine: il bannerino è qui sopra, e qui ecco le mie risposte – per le nomination, un po’ di suspense, su!

1. Hai qualche abitudine alimentare che gli altri ritengono nauseante/bizzarra e tu non capisci perché?

Quando stavo a Padova, in una delle mie pizzerie preferite facevano la pizza con il tonno e gli sfilacci di cavallo. Buo-nis-si-ma. Poi l’ho chiesta una sera in una pizzeria qui a Milano. Ecco, la faccia del cameriere non me la dimenticherò mai, ma ancora mi chiedo perché. Secondo me gli avessero ordinato una pizze le Tartarughe Ninja non avrebbe reagito così! Comunque dopo quella volta non ho più osato chiederla (e adesso non mangio più carne).

2. La serie tv che nonostante tu sia consapevole che FACCIA CAGARE guardi con commovente zelo mentre la tua mente ti comunica “dai, magari la prossima puntata sarà meglio”.

Una mamma per amica. Lo scorso anno mi sono rivista quasi tutte le repliche (si incastravano alla perfezione tra il momento in cui Balù andava a nanna e quello in cui rincasava Daddy B). Terribile, ma irresistibile.

3. Marca di carta igienica preferita?

Non ho una marca fissa, ma possibilmente eco e in offerta e tassativamente morbidissima: non c’è niente di peggio della carta igienica dei treni (che secondo me potrebbe essere una valida alternativa alla carta vetrata).

4. Descrivici il tuo comfort food per eccellenza, ossia, per la rubrica “Speak as you eat”, cosa mangi per tirarti su di morale? Sono gradite ricette (livello di difficoltà non superiore alle due stelline, o cucchiai, o mestoli, grazie).

Oddio, è la seconda domanda che scelgo sul cibo… vorrà dire qualcosa? Comunque, latte e biscotti. (Per me il comfort food è per definizione già pronto). Magari davanti a una puntata di Sex and the City. Così almeno a fine giornata mi tiro su il morale.

5. Qual è la cosa che più odi in assoluto?

(Questa è una domanda-bonus aggiunta da Amiche mamme)

Prendermela in quel posto perché mi sono fidata di qualcuno. Odio la cosa in sé e ancor di più la sensazione che mi dà. Ho il vizio di credere a quello che mi si dice e la fortuna di incontrare raramente persone che se ne approfittano. Però, quando succede, divento un mostro!

Ecco, ho esaurito le mie domande… È il momento delle nomination (non me ne vogliate!):

Mammaholic

Due volte mamma

Una mamma green

Una mamma quasi dECOrosa

Neenuvar

Raccontateci qualcosa di folle (o almeno, più del solito) su di voi! 😉


NOTA: Se ho assegnato il premio a qualche blogger che già l’ha ricevuto, me ne scuso. Ho controllato, ma forse non abbastanza bene o comunque è possibile che io perda colpi!